Shopping: arriva la guida per gli arabi

Non saranno numerosi quanto gli inglesi o i tedeschi o i giapponesi, ma quando arrivano i turisti arabi lo fanno in grande stile: alloggiando in alberghi di fascia alta (l’80% sceglie sistemazioni da 4 o 5 stelle) e spendendo molto in beni di lusso. Per intercettare una fascia di consumatori così appetibile e rilanciare l’immagine di Milano come meta di turismo internazionale, soprattutto in periodo di saldi, ecco arrivare la prima guida turistica su Milano in lingua araba. Il volume è stato voluto dalla Camera di commercio milanese in collaborazione con l’assessorato al Turismo della Provincia di Milano, in occasione della quinta edizione della conferenza annuale del Laboratorio Euro-Mediterraneo: 127 pagine (da leggere da destra a sinistra) in cui vengono forniti numeri utili e indicazioni per vivere la città: dai monumenti alle bellezza artistiche del centro, dai musei ai teatri, dalle biblioteche ai locali storici, passando per le fiere, i ristoranti e negozi. «Milano è da sempre una città aperta ed internazionale - ha commentato Carlo Sangalli, presidente della Camera di Commercio di Milano - ed è il nodo tra Europa e Mediterraneo. L’occasione dei saldi è un evento sempre più internazionale che caratterizza i tempi della città e lo stesso turismo».