Lo shopping notturno va in bianco In calo anche ristoranti, bar e locali

I commercianti sono sconsolati, non hanno battuto nemmeno uno scontrino, ma a loro dire, la colpa non è solo della pioggia. Il problema è il periodo: «Tra una settimana cominciano i saldi, questa non è certo la notte giusta per rimanere aperti fino a tardi e vendere - commentano da Trend di via Torino. Anche se - aggiungono - soltanto la prima edizione della Notte bianca era stata un successo, gli anni seguenti sono stati una delusione per noi commercianti. Giravano per le strade solo ragazzi, e non persone interessate a fare shopping». Oltre il danno anche la beffa, dunque: la pioggia ha fatto sì che chi era in giro di rifugiasse in locali e ristoranti. Ma anche tra questi ultimi c’è delusione: «In tanti hanno preferito stare a casa».