Show e invettive battono la memoria Poche migliaia in piazza con l’Anpi

Torino. Lo show-comizio di Beppe Grillo batte le celebrazioni per la Liberazione a Torino. Poche migliaia di persone sono rimaste ieri per tutto il pomeriggio in piazza Castello a seguire la manifestazione per il 25 aprile, indetta dal Comitato della Regione Piemonte per l’affermazione dei valori della Resistenza. La «concorrenza» del comizio di Grillo, che ha radunato 50mila persone a poche centinaia di metri di distanza, ha calamitato altrove la maggioranza. La presenza fissa è stata di 2-3mila persone, anche se davanti al palco sono transitate decine di migliaia di persone. «Non è il caso di fare un confronto di numeri – afferma Roberto Placido, vicepresidente del consiglio regionale e presidente del Comitato per la Resistenza – le due manifestazioni erano differenti: una era politica di parte, con accenti polemici e forme di violenza verbale, la nostra non era solo una festa ma anche un’occasione di riflessione».