Si accelerano i tempi di chiusura dell’amministrazione straordinaria

Rinnovato il «patto di famiglia». Nel contratto si può nominare un terzo che può amministrare l’azienda o le partecipazioni in attesa che l’assegnatario la riceva. Il «terzo», ove previsto, potrà anche designare l’assegnatario tra più persone indicate dall’imprenditore o dal titolare. Tra le altre previsioni: l’ampliamento del campo di applicazione del regime di attrazione europea alle attività «di direzione e di coordinamento», l’accelerazione della chiusura delle procedure di amministrazione straordinaria e l’estensione del contratto di inserimento anche alle donne in cerca di occupazione da oltre sei mesi. Nel medesimo articolo anche la rinegoziazione dei mutui e l’istituzione dei «Sud-bond».