Si appartano per l’eclissi: rapinati

Bande di malviventi hanno infranto i vetri delle vetture

Il loro era un interesse, come dire, meramente scientifico: osservare l'eclissi lunare. E per questo entrambe le coppiette si erano appartate in «camporella», anche se in orari e luoghi diversi. Solo che sono poi spuntati dei predoni che, dopo aver infranto i vetri, li hanno rapinati. E tutto sommato, visti i recenti precedenti, è andata anche tropo bene.
Il primo episodio in via San Vigilio, a Chiaravalle. Qui intorno alle 21.30 arriva una Fiat Punto con a bordo Simone e Francesca, entrambi di 20 anni. «Volevamo vedere la luna diventare rossa a causa dell'eclissi» hanno poi spiegato. Ma anziché gli astri rossi hanno visto i sorci verdi. Due africani hanno infranto con un cric il lunotto quindi li hanno minacciati e costretti a consegnare orologi, cellulari e qualche spicciolo.
Stesso copione poco dopo in via Vaiano Valle, al Vigentino, dove all’interno di una Opel Corsa ferma, c’è una coppia: 32 anni lui, 31 lei. Cambia solo il numero degli aggressori, tre, e la loro origine etnica, slavi e non africani. Per resto anche in questo caso appare un cric, poi il botto, le minacce, la rapina (monili, telefoni e 300 euro). Ma soprattutto identica è anche la giustificazione: l’eclissi.