Si chiama Rockr il telefonino- Ipod

da Milano

Doveva essere il cellulare iPod. Invece il Motorola Rokr E1 delude un po’ le aspettative. Maneggiandolo si apprezza subito la solidità costruttiva tipica dei terminali Motorola; il corpo è composto da elementi di buona fattura, la tastiera non ha giochi particolari e tutti i componenti risultano solidi anche a fronte di un utilizzo intensivo. Peccato che altrettanto immediato è il commento sull’estetica del prodotto, ben lontana da quella sorprendente ricerca di design che ha fatto la fortuna dell’iPod. Dalla collaborazione con Apple, tuttavia, emerge chiaramente la qualità sonora indiscutibile. Il meglio di sé il cellulare lo offre utilizzando le cuffie stereo in dotazione, ma non è male neppure il risultato prodotto dagli speaker integrati. Utilizzando il collaudato software iTunes è inutile soffermarsi sui benefici offerti da questa applicazione: facilità d’uso, gestione ottimale delle playlist e del trasferimento dei brani musicali, semplicità nel selezionare le canzoni che si desidera ascoltare. Meno buona è invece la sincronizzazione con il Pc che risulta troppo lenta utilizzando la connessione standard Usb 1.1. Con un PowerBook G4 si impiegano infatti oltre 44 minuti per trasferire 87 brani. Una nota negativa riguarda inoltre l’impossibilità di archiviare sul Rokr più di 100 brani sulla memoria interna imposti dal contratto di licenza con Apple. Il telefono comunque funziona bene, dispone di una fotocamera (solo Vga) ed è dotato di bluetooth. Costa 299 euro.