Si costituisce la «pirata»: ero nel panico

Si è costituita ieri mattina l’automobilista che lunedì sera ha investito un bambino di 5 anni, Ylias Achab, a Nesso, nel Comasco. Il bambino era morto dopo disperati tentativi di salvataggio da parte dei medici. Le sue condizioni erano subito state definite disperate e un estremo tentativo era stato fatto portando trasportando il corpo del bambino in elicottero al Lecco. L’automobilista, una donna di 46 anni della zona, si è recata nella vicina stazione dei Carabinieri di Pognano Lario per confessare: ai militari ha detto che il bimbo ha attraversato la strada all’improvviso e di non aver potuto fare nulla per evitare l’impatto. La donna ha anche detto di essere scappata in quanto sopraffatta dal panico. Non sono stati presi adottati provvedimenti restrittivi per la donna, che è stata denunciata a piede libero per omicidio colposo e omissione di soccorso.