Si dà fuoco per protesta nella «Casa della Pace»

Un romano 50enne ieri sera si è dato fuoco nell’atrio del centro di accoglienza «Casa della Pace», al 1170 di via Casilina. Pare che l’uomo con il suo gesto clamoroso abbia voluto protestare, chiedendo così di essere accolto nella struttura. Il 50enne era infatti stato da poco dimesso dalla «Casa della Pace» perché non aveva i requisiti per essere ricoverato. Così, ieri alle 19.15, l’uomo si è cosparso di benzina e si è dato fuoco nell’edificio. Dopo i soccorsi, è stato ricoverato in prognosi riservata al Sant’Eugenio.