Si diede fuoco: senegalese migliora

Migliorano le condizioni di Kebe Peinda Gotha, la donna senegalese che nelle scorse settimane si era data fuoco davanti al Campidoglio in occasione della visita del presidente del suo Paese. La donna è ancora ricoverata nel reparto grandi ustionati dell’ospedale Sant’Eugenio di Roma, nelle scorse ore è stata sottoposta ad intervento chirurgico. Fonti sanitarie spiegano che la sua pelle è stata posta «in coltura» in modo da poter effettuare, nelle prossime settimane, un intervento di trapianto della cute, proprio nelle aree maggiormente colpite dalle ustioni.