«Si doveva fare più attenzione» Ibra: la sconfitta? Chiedete a Marco...

Liverpool. Nessun alibi. Roberto Mancini non cerca scuse per la sconfitta di Anfield e non fa polemica per il doppio giallo a Materazzi: «Già dopo le prime due ammonizioni a Marco e a Chivu mi ero preoccupato. Potevamo fare più attenzione». Distrazioni difensive che sono state fatali anche nel finale: «Loro ci hanno messo sotto pressione da subito, ma anche in dieci abbiamo fatto bene e rischiato poco. Poi alla fine una deviazione e un’imprecisione ci hanno condannato». Alla sfortuna è invece imputabile l’infortunio di Cordoba, uscito in barella: «Mi ha detto che gli si è girato il ginocchio», spiega Mancini. Infatti il colombiano ha subito la sospetta lesione del crociato. Ulteriori esami daranno la certezza sull’infortunio. A Milano serve l’impresa, come nel ’65: «Sembra un caso - conclude l’allenatore nerazzurro -, ma a volte i ricorsi storici accadono. Dovremo fare tre gol anche questa volta e ne siamo in grado». Lo sa anche Rafa Benitez, che nonostante il 2-0 non abbassa la guardia: «Oggi abbiamo fatto tutto molto bene, dal pressing al possesso palla, ma l’Inter è una squadra fortissima con giocatori di qualità, per cui al ritorno sarà dura. Rischiavo il posto in caso di sconfitta? I miei calciatori hanno giocato per la società e per loro stessi. E forse anche un po’ per me».Questo mentre Ibrahimovic lanciava frecciate in casa: «Cos’è successo: chiedetelo a Materazzi...».