«Si fa pubblicità coi soldi della Provincia» Sotto inchiesta la campagna di Penati

Palazzo Isimbardi finisce sotto inchiesta. Nel mirino del Corecom, comitato regionale per la comunicazione, è la «campagna istituzionale» della Provincia «sia per quanto riguarda la stampa sia per quanto riguarda gli spot televisivi». Dietro la decisione presa dal presidente di Corecom, Maria Luisa Sangiorgi, di «aprire formale istruttoria» e di «procedere all’acquisizione dei materiali» e al successivo «invio all’Agcom per i provvedimenti sanzionatori», c’è la «segnalazione» che Bruno Dapei ha inviato all’organismo di controllo regionale. Motivo? «Di fatto, Filippo Penati, grazie alle uscite di pagine pubblicitarie pagate con i soldi della Provincia, decanta il suo operato con chiaro intento elettorale». Ma secondo il capogruppo provinciale di Forza Italia c’è anche il «non rispetto» dei tempi previsti dalla legge elettorale ovvero «si tratta di (...)