«Si fa per ridere» con Gino Bramieri

Domani sul palco del teatro Nuovo serata dedicata al grande comico scomparso nel 1996

Appuntamento al Teatro Nuovo domani alle ore 21 per ricordare Gino Bramieri, grande comico milanese scomparso nel 1996 con uno spettacolo intitolato «Si fa per ridere».
Anche quest'anno, visto il successo della serata teatrale «Ciao Gino» organizzata lo scorso anno per il decennale della scomparsa del comico e caratterista, il figlio Cesare e la nuora Lucia hanno voluto ricordare il grande comico in un modo che sarebbe certamente piaciuto al grande Bramieri.
Si tratta di un vero e proprio spettacolo nel corso del quale verranno riproposti spezzoni delle partecipazioni televisive, filmati ed interviste, alternati a momenti di varietà con canzoni, balli e sketch. Anche la scuola di danza Principessa, fondata dalla signora Maria Antonietta Berlusconi, ha partecipato con alcune sue danzatrici, insieme alla coreografa Katrine Campbell per la realizzazione dello spettacolo.
La serata, presentata da Paolo Limiti per la regia di Vito Molinari, è patrocinata dall'Assessorato Culture, identità e autonomie della Regione Lombardia, e dall'Assessorato Turismo, marketing territoriale, identità del Comune di Milano. ««Mi auspico che questo evento possa aprire una stagione di ricordo dei grandi che hanno fatto grande Milano. In quest'occasione si ricorderà Gino Bramieri e il suo modo di far ridere la gente, caratterizzato da un umorismo ricercato ed elegante che non scadeva mai nel volgare», ha affermato l'assessore Massimiliano Orsatti. «Mio padre non usava mai parolacce e volgarità per far ridere. Gli bastavano le espressioni del viso e due o tre mosse», ricorda il figlio dell'attore.
In questa occasione verranno consegnati due premi a nome di Gino Bramieri. Il primo andrà al miglior Barzellettiere 2007, le cui selezioni sono in corso su Antenna 3, e il secondo alla trasmissione Mediaset «La sai l'ultima». La serata sarà anche il momento per raccogliere insieme amici e colleghi che hanno intrecciato la loro vicenda professionale con il comico, come Sandra Mondani e Raimondo Vianello, Iva Zanicchi e Mike Bongiorno, senza dimenticare gli amici dell'Inter, squadra di cui Bramieri era appassionato tifoso.
Rispetto all'anno scorso ci saranno anche altre novità. «Gino aveva una grande passione per il teatro, fin da ragazzo. Rifiutò un posto in banca per stare dietro le quinte, tirare il sipario e respirare quell'aria», ricorda la nuora. «Quest'anno sarà allestita all'interno del teatro anche una mostra fotografica a cura di Romeo Liccardo, visitabile fino al 21 maggio, per ripercorrere attraverso le immagini i quasi cinquant'anni di carriera artistica di Gino Bramieri, tra successi televisivi e teatrali».
Si fa per ridere ingresso libero fino ad esaurimento posti, Info: www.ginobramieri.it; Teatro Nuovo Tel. 02.794026)