Si ferma De Rosa ma partono in duemila

Gaetano De Rosa si ferma per venti giorni. È il verdetto della prognosi stilata dallo staff sanitario del Genoa dopo l'esame ecografico a cui è stato sottoposto ieri mentre i compagni riprendevano ad allenarsi a Pegli. I controlli medici hanno infatti accertato una lesione muscolare di primo grado all'adduttore della coscia sinistra, un fastidio che aveva costretto il difensore rossoblù a chiedere il cambio nel secondo tempo della partita con l'Albinoleffe. Dunque De Rosa nella partita di venerdì al Picco non ci sarà mentre resta il dubbio Mirco Gasparetto. Per il 'pennellone' rossoblù è stata scongiurata una lesione all'adduttore sinistro e la sua condizione verrà monitorata giorno dopo giorno per capire se potrà scendere in campo con lo Spezia.
La squadra, come detto, ha ripreso la preparazione con una doppia seduta in vista dell'incontro con gli aquilotti e oggi accoglierà la visita del presidente Enrico Preziosi. Una partita nella quale è annunciata la carica dei duemila. Tanti sono i tifosi rossoblù che venerdì si accalcheranno nella curva del settore ospiti dello stadio Picco. La corsa al biglietto inizia oggi, ma i numeri sono già stati definiti e sono numeri più importanti rispetto alla trasferta dell'anno scorso dove per motivi di spazio furono messi in vendita per i genoani solo 1.500 biglietti. La macchina organizzativa è al lavoro da giorni. Il più attivo è il Genoa Club Sestri Ponente che ha pronti quattro pullman, poi c'è l'Associazione Club Genoani che ne sta predisponendo due, quindi il Genoa Club Amt e Figgi du Zena giusto per citare i primi. Senza contare la carovana di auto e chi sceglierà comunque di muoversi in treno. Il prezzo del biglietto in vendita da oggi presso alcune ricevitorie del circuito Ticket One (Fnac di via XX Settembre, Orlandini sottopasso Cadorna e Genova Informa di piazza Matteotti) è stato fissato in 12 euro più diritti di prevendita. Ed è questa l'unica soluzione con la quale i tifosi rossoblù possono avere accesso allo stadio Picco anche perché l'altra vorrebbe dire mini abbonamento e collocazione in un settore diverso dalla curva ospiti.
Da ieri infatti lo Spezia Calcio ha messo in vendita le tessere valide per le prossime tre partite casalinghe, quella del Genoa appunto, quella con la Triestina e quella con il Brescia si va dai 36 euro della curva Ferrovia ai 45 dei distinti in piedi ai 114 euro della tribuna.