Si incendia la mansarda: tredicenne muore nel sonno

Un ragazzino olandese di 13 anni è morto carbonizzato mentre dormiva la notte scorsa, in un incendio divampato nella sua stanza nel sottotetto di un'abitazione di campagna ristrutturata a San Ginesio. Qui viveva con padre e madre e due sorelle più piccole. Le fiamme potrebbero essere partite da un computer o dalla tv. Robertus e Monica Hofsteede, 42 e 40 anni, sono riusciti a salvare le due figliolette che si trovavano al piano di sotto ma quando hanno tentato di raggiungere il tredicenne era ormai tardi. Il forte vento ha alimentato le fiamme che si sono propagate con maggiore rapidità trovando poi facile esca nel legno che ricopriva la mansarda. Petrus Arnoldus Hofsteede, la vittima, era un «alunno modello», che, sebbene fosse solo da cinque anni in Italia, si era «inserito benissimo e, parlava correntemente l'italiano e altre lingue straniere», ricordano sconvolti i suoi insegnanti. La famiglia aveva lasciato l’Olanda per aprire nelle Marche un agriturismo.