Si lamenta con la regina William va a scusarsi

Che noia, Sua maestà. Catherine Masters, un’ultracentenaria (109 per la precisione) che vive in una casa di riposo nella contea britannica dell’Oxfordshire non ne poteva più dei biglietti di auguri della regina Elisabetta II, ogni anno sempre uguali: la sovrana in abito giallo. Così ha deciso di scrivere alla sovrana per lamentarsi. E cosa fa la regina? Manda come inviato speciale - per salvare la faccia e scusarsi - il nipote preferito, William. Incaricato dalla nonna, il primogenito ha raggiunto la casa di riposo e, a sorpresa, si è presentato dicendosi dispiaciuto e promettendo di chiedere alla monarca di cambiare il suo abbigliamento per il prossimo biglietto d’auguri. «Avreste dovuto vedere il sorriso sul mio volto quando il giovane principe è arrivato - ha detto la signora Catherine -. Gli ho detto che vorrei che la regina indossasse un nuovo abito, perché quello delle foto è sempre lo stesso».