Si parla francese a Riva dei Tessali Snobeck brucia Sullivan ai play off

Il ventitreenne parigino ha folgorato il gallese con un par alla prima buca di spareggio. Massimo Scarpa, undicesimo, migliore degli italiani

Maria Pia Gennaro

Ventitré anni, parigino, professionista dal 2004, sesto nella classifica finale dell'Alps Tour, Anthony Snobeck ha ottenuto la sua prima vittoria nel Challenge European Tour nel XXI Italian Tessali/Metaponto Open di Puglia e Basilicata disputato sui tracciati di Riva dei Tessali e di Metaponto. Snobeck ha confermato il grandissimo successo dello squadrone francese che ha schierato al via 18 giocatori dei quali 15 hanno superato il taglio la maggior parte dei quali sono giocatori delle nuove leve provenienti dall'Alps Tour e che hanno aggiunto questa vittoria alle recenti di Olivier David e Ilya Goroneskoul. «Sono molto felice» ha dichiarato il vincitore, «anche perché questo successo mi ha aperto molte porte. Devo ancora fare molta strada ma spero di riuscire a entrare nei primi 3 dell'Ordine di merito finale e disputare prima il Rolex Trophy e poi il Gran Final. Ero 32° dopo il taglio e ho approfittato del fatto che gli organizzatori, a causa della pioggia, hanno deciso di farci giocare a Metaponto, che è più facile, e con un 65 ho rimontato posizioni. Nel giro finale, a Riva dei Tessali, sapevo che avrei avuto ottime chances con un buono score e sono riuscito a chiudere in 66 colpi. Quanto al play off, è sempre un'incognita ma il mio avversario mi ha aperto le porte del successo facendo tre putt».
Il suo avversario è stato il gallese Kyron Sullivan che ha terminato anch'egli le 72 buche con lo score di 272 colpi. Al terzo posto con 274 l'inglese Lee James e lo scozzese Andrew McArthur, al quinto con 276 ancora due francesi: i transalpini Julien Foret e Cedric Menut e l'inglese Stuart Davis, leader dopo tre turni. Primo degli italiani Massimo Scarpa, undicesimo con 278 colpi rimasto in corsa per il titolo fino alla nove, quando un doppio bogey lo ha messo fuori gioco. Fra gli altri italiani buona prestazione del romano Marco Bernardini, 14mo con 279 e del toscano Alessio Bruschi, 22mo con 281 (71 69 71 70), entrambi molto regolari nei punteggi. In bassa classifica gli altri professionisti di casa nostra che hanno superato il taglio: 53mi con 286 Gregory Molteni, Emmanuele Lattanzi e Paolo Terreni, 66mo con 293 Massimo Florioli, 68mo con 297 Giorgio Grillo.
A Snobeck è andata la prima moneta di 19.200 euro e il Trofeo SanPaolo Banco di Napoli.