Si pensa solo alla rotonda e si ignorano i problemi veri

Egregio Dottor Lussana, i marciapiedi di Carignano sono in condizioni disastrose e pericolose; le aiuole di Carignano sono talmente mal tenute che per avere un minimo di decoro i proprietari dei vari condominii si sono autotassati in proprio; i muri di Carignano sono coperti da ogni tipo di scritta scurrile e volgare; l'illuminazione in Carignano è un optional difficilmente ottenibile; e via discorrendo. E quell'oculata amministrattrice della sindaca comunista Vincenzi e la sua giunta di comunisti cosa fanno?
Costruiscono sulla Rotonda di via Corsica un gazebo non richiesto da nessuno - se non da chi ha interesse ad edificarlo e gestirlo - per di più osteggiato dai residenti di Carignano che prevedono con il suo esercizio l'importazione di confusione, sporcizia e rumore, oltre che divenire un «appoggio» per i prostituti che adescano in via Fiodor; senza contare altro di più grave che si verificherà nel tempo. È incredibile come ’sta gente di Tursi non dia mai ascolto a chi in una zona ci risiede, manifestando così tutta l'arroganza propria della sinistra, tra l'altro impiegando soldi pubblici per opere che il pubblico più interessato - i residenti - non ha richiesto. Chi li rimpiangerebbe se sloggiassero da via Garibaldi e sparissero di scena? Cordialmente,