Si può cambiare sesso all’anagrafe anche se non si è stati operati

La rivoluzione di New York per permettere a chi ha crisi di identità di non sentirsi discriminato. Ma nascono problemi legali inediti

Mariuccia Chiantaretto

da New York

Il comune di New York ha deciso di facilitare la vita ai transessuali e dal prossimo dicembre permetterà loro di cambiare l'indicazione del sesso sul certificato di nascita anche se non si sono sottoposti ad alcun intervento chirurgico.
Il regolamento, approvato in via preliminare dalla commissione per la sanità, verrà votato in dicembre ma è già scontata la maggioranza dei voti. Per portare a compimento la pratica si dovrà presentare un certificato medico che confermi la tendenza a vivere permanentemente come persone dell'altro sesso. I John che vogliono diventare legalmente Jane e le Nicole che desiderano essere chiamate Nick, devono anche dimostrare, presentando testimonianze di amici o colleghi, che da almeno due anni vivono come persone dell'altro sesso rispetto a quello dichiarato dai genitori al momento della nascita.
Con questa decisione New York diventerà la città americana in cui i transessuali avranno maggiori diritti. Alcuni stati della federazione Usa permettono infatti il cambiamento di sesso sul certificato di nascita ma soltanto se il transessuale si è sottoposto a un intervento chirurgico.
La decisione del comune di New York, ovviamente contestata da una parte numerosa dell'opinione pubblica, è stata presa dopo quattro anni di discussioni fra i responsabili della sanità del comune e un comitato di otto esperti. Un argomento chiave, usato dagli esperti, ha convinto i funzionari del municipio: non tutti i transessuali si possono permettere il costoso intervento di cambio di sesso e molti di essi non sentono il bisogno di farsi operare per vivere come individui dell'altro sesso.
Molti psichiatri e dottori interpellati sono di parere contrario alla decisione del comune per una miriade di ragioni non ultima l'esistenza di depravati che potrebbero approfittare della confusione per commettere reati sessuali. «Tanto per fare un esempio - ha spiegato lo psichiatra Paul McHugh del consiglio di bioetica della John Hopkins University - sappiamo di un individuo che si presentava come una lesbica imprigionata nel corpo di un uomo ed è stato buttato fuori dai bagni delle donne perchè le molestava».
Il cambio facile di sesso a New York porrà domande eticamente e legalmente difficili: un uomo che diventa donna potrà sposare un altro uomo? Gli esperti dicono probabilmente sì. Un'agenzia che si occupa di adozioni sarà in grado di scoprire il sesso d'origine di un potenziale genitore? Secondo la legge attuale soltanto se ha il permesso del tribunale. Una donna che diventa uomo potrà combattere in guerra o giocare in una squadra nazionale? Nessuno ne ha la più pallida idea.
La possibilità di cambiare il certificato di nascita a New York non è la prima mossa in favore dei transessuali. Da circa un mese la Metropolitan Transportation Authority permette ai passeggeri di scegliere in piena libertà ed in base al sesso in cui si sentono a loro agio se usare i bagni degli uomini o delle donne.