Si è qualificato il Besiktas, non l’Aek Athene

I francesi dell’Auxerre e i finlandesi del Pallo-47 ieri hanno presentato ricorso all’Uefa per presunte irregolarità nei match che si sono disputati giovedì. L’Auxerre sostiene che nel corso della partita contro il PFC Levski Sofia si sia verificato un errore: il portiere della formazione bulgara avrebbe calciato fuori un pallone per consentire i soccorsi a un giocatore dell’Auxerre. Il gioco sarebbe poi ripreso con una rimessa laterale del Levski (che ha vinto 1-0) anzichè dell’Auxerre. Il MyPa invece contesta la validità del risultato della sfida contro il Grasshopper-Club (0-3). Il gol del Grasshopper, in un primo momento convalidato, sarebbe stato annullato in seguito alle proteste dei giocatori elvetici. Ci scusiamo invece con i lettori per un’inesattezza nel pezzo «Corsa a 39 ostacoli per conquistare la Uefa) pubblicato ieri: a qualificarsi è stato il Besiktas e non l’Ak Athene.