Si rafforza la moratoria alle pmi: ok anche da Cariparma

Tra i gruppi che hanno aderito all'iniziativa firmata dall'Abi e dal ministero dell'Economia ci sono anche Unicredit, Intesa Sanpaolo, Mps, Ubi Banca, Banco Popolare, Banca Mediolanum e Credito Valtellinese

Il gruppo Cariparma FriulAdria ha aderito al programma per la sospensione dei debiti alle imprese realizzato da Abi, governo e Confindustria. Le due banche sono controllate dal gruppo francese Crédit Agricole. «Il nostro obiettivo - spiega l'amministratore delegato di Cariparma, Guido Corradi - è di accompagnare la ripresa delle tante aziende italiane che compongono da sempre quel tessuto produttivo indispensabile all'economia nazionale. Queste rappresentano per noi un segmento di riferimento, pertanto appoggiamo pienamente l'iniziativa di Abi, ministero dell'Economia e Confindustria».
Secondo l'Abi, poco prima di Ferragosto avevano aderito all'intesa sulla moratoria dei debiti delle pmi poco più di cento banche, corrispondenti a 20.151 sportelli bancari (circa il 60% di quelli sul territorio nazionale).
A partire dai due pesi massimi del credito nazionale, Unicredit e Intesa Sanpaolo, oltre al Monte dei Paschi e alle due superpopolari Ubi Banca e Banco Popolare. Tra gli aderenti anche Banca Mediolanum, il Credem e il Credito Valtellinese