Si riduce l’ evasione fiscale in Liguria

Risultati soddisfacenti in Liguria nel contrasto all’evasione fiscale. L’impegno dell’Agenzia delle Entrate sta mutando il comportamento dei contribuenti per i rischi elevati a cui ora vanno incontro. Non a caso i contribuenti colpiti da atti di accertamento preferiscono chiudere il contenzioso con un accordo anzichè lasciare aperto negli anni il contenzioso e gli accertamenti hanno portato nelle casse dello Stato 56 milioni di euro +60% rispetto all’anno precedente.
Nel 2006 sono stati effettuati 15.452 accertamenti sulle imposte dirette, IRAP e IVA, +14% rispetto al 2005. Sono stati inoltre controllati 197 contribuenti con un volume d’affari superiore ai 5 milioni di euro, con una maggiore imposta accertata pari a 30 milioni di euro. Per le società di capitali, l’Agenzia delle Entrate ha eseguito 750 controlli con un plusvalenza accertata di 70 milioni.Sono stati effettuati anche 2.579 controlli nei confronti di soggetti che dichiaravano un credito IVA, un’operazione che ha portato ad accertare 99 milioni di euro tra minor credito IVA. I verbali di contestazione per mancata emissione di scontrini, a partire dal 29 novembre 2006, sono stati 1.899, 12 gli esercizi chiusi.