Si rinnova la fiera dei piccoli editori

Il palazzo dei Congressi dell’Eur riapre le porte, per il sesto anno, alla piccola e media editoria. Dal 6 al 9 dicembre torna infatti «Più libri più liberi», la fiera dei piccoli editori. E torna con una formula rinnovata. La prima e più consistente novità dell’edizione 2007 è rappresentata da un «prologo» che si svolgerà da domani al 27 novembre ovvero «Aspettando più libri»: sette incontri con autori italiani e stranieri in diverse location della capitale. Si tratta di sette dibattiti «in tandem» che vedranno confrontarsi ad esempio Bjorn Larsson e Alberto Manguel, Edgar Morin e Gianni Vattimo, Guido Crainz e Fernando Gentilini. Quattro di questi incontri si svolgeranno il 9 e il 13 al Tempio di Adriano e il 20 e il 27 all’auditorium dell’Ara Pacis, gli altri tre si terranno nelle biblioteche Morante, Basaglia e Marconi. Esaurito il prologo, la fiera aprirà i battenti: circa 400 piccoli editori esporranno in centinaia di stand, si potrà assistere a oltre 200 incontri, convegni, eventi con autori, studiosi, personaggi della politica e dello spettacolo: tra questi Andrea Camilleri, Margherita Hack, Marco Lodoli, Niccolò Ammaniti, Piero Angela, Luigi Lo Cascio e Vladimir Luxuria. E ci sarà anche lo «Spazio ragazzi» con giochi, mostre e letture per i più piccoli.