Si riorganizza e punta sul multimediale

Il gruppo Ericsson si riorganizza in tre divisioni: rete, servizi globali e multimedia. Il piano partirà il primo gennaio 2007 nell’ambito del consolidamento delle infrastrutture di rete nonché degli operatori di tlc. Prevista anche l’assunzione di 500 ingegneri per accelerare la ricerca, in particolare nel settore della futura generazione di reti telefoniche e nella tecnologia multimediale. «È il momento giusto per accelerare lo sviluppo del business e creare un mercato definendo un ruolo nell’integrazione di mezzi di comunicazione e media - ha osservato il ceo Carl-Eric Svanberg -, il multimediale è un’area con chiare possibilità di business e un driver molto potente per aumentare la capacità di rete e gli investimenti da parte degli operatori». Per il mercato multimediale Ericsson stima un valore superiore a 100 miliardi di euro entro il 2011 rispetto ai circa 20 miliardi del 2005.