Si rompe l’altalena al parco, bimbo grave

da Bologna

Si dondolava allegramente sull'altalena del parco giochi, quando all'improvviso una delle corde di sostegno si è spezzata e il piccolo, 7 anni, è caduto a terra battendo violentemente la testa. Ora è ricoverato nel reparto di rianimazione dell'ospedale Bellaria dopo un intervento chirurgico.
L'incidente è accaduto sabato pomeriggio nell'area giochi del parco di via Vezza, alla periferia di Bologna. È stato immediatamente dato l'allarme e il bambino, nato in Italia e figlio di genitori tunisini, è stato portato al pronto soccorso dell'ospedale S. Orsola. Qui però i sanitari si sono rapidamente resi conto delle gravi condizioni del piccolo che nella caduta ha riportato un ematoma sottodurale che comprimeva il cervello.
Per questo motivo i medici hanno deciso di trasferire il bimbo all'ospedale Bellaria, dove è stato sottoposto a intervento nel reparto di neurochirurgia. L'operazione è durata quattro ore, come hanno riferito i sanitari, è riuscita. Le condizioni neurologiche si sono stabilizzate, ma il bambino resta in prognosi riservata ed è stato ricoverato in rianimazione. L'area dove è avvenuto l'incidente è stata posta sotto sequestro dalla magistratura, che ha aperto un'inchiesta. Ieri sera poi l'assessore allo Sport ed ambiente del Comune di Bologna Anna Patullo e il presidente del quartiere dove è avvenuto l'incidente, Riccardo Malagoli, andranno a visitare il bambino ed i suoi familiari in ospedale. Il sindaco Sergio Cofferati è stato informato e viene aggiornato sulle condizioni del bambino.