Si sdraia sui binari, il fidanzato si lancia in suo aiuto. Lei si salva, lui muore

Misterioso episodio la sera di sabato alla stazione di Sesto San giovanni: un giovane è morto dopo essere stato investito da un treno, secondo un testimone si era tuffato per trascinare via la sua ragazza stesa sulle rotaie

Qualche risposta su cosa sia davvero accaduto la daranno forse le telecamere della stazione ferroviaria di Sesto San Giovanni. Ma per spiegare la tragedia servirà soprattutto interrogare - quando si sarà ripresa dallo choc - la giovane donna che, secondo il racconto di un testimone, si era stesa sui binari. Il suo ragazzo, che era con lei, si è lanciato per portarla in salvo: è riuscito nell'impresa, ma è stato investito in pieno da un convoglio che arrivava in quell'istante ed è morto sul colpo.
L'incidente è avvenuto a mezzanotte, la vittima, 30 anni è stata travolta dal regionale 2585 un Sondrio-Milano Centrale. Poco prima i due fidanzati erano stati visti mentre parlavano sul marciapiede della stazione, ma sugli ultimi istanti del dramma mancano per ora spiegazioni. Sulle prime si era parlato di un gioco finito male, perché alcuni testimoni sostenevano di avere visto i due attraversare ripetutamente i binari. Ma è anche possibile che la ragazza si sia sentita male, o che abbia messo in atto un tentativo di suicidio che il compagno ha cercato disperatamente di sventare. Insomma, buio fitti. La superstite, che ha ventiquattro anni, è stata portata per un controllo all'ospedale di Niguarda, da lì è stata dimessa ed è stata consegnata alla madre. Ma fino al pomeriggio di oggi non era in grado di rispondere alle domande della polizia.