Si sono impadroniti anche della Rai per spargere veleno sugli avversari

Ho ascoltato il giornale radio della mezzanotte del 21 novembre (Radiouno) diretto da Antonio Caprarica, costruito a misura d’uomo per Romano Prodi. Ora che si sono impadroniti anche della Rai, fanno ciò che vogliono e, oltretutto, avrebbero la pretesa che l’opposizione collaborasse, dimenticando quando all’opposizione c’erano loro.
Protervia, malacreanza e cattive maniere contro Berlusconi qualunque cosa dicesse o facesse, perfino quando vennero colti, come nel caso Unipol, in flagrante conflitto di interesse, rifiutando di riconoscere ciò che le intercettazioni telefoniche avevano rivelato, il loro interessamento all’acquisizione di Bnl da parte di Unipol, componente essenziale dell’universo economico rosso di cui fanno parte le cooperative e similari.
È con questo spirito che stanno impadronendosi del Paese ora che sono al governo, facendo quello che da sempre fanno: spennare e depredare gli italiani con nuove tasse e favorire più imponenti flussi extra-comunitari, calpestando il diritto all’identità e alla sicurezza della maggioranza degli italiani.