Si spara in piazza ma nessuno sente niente

Suicidio in piazza tra Garbatella e Ostiense. Un uomo di 72 anni ieri pomeriggio si è tolto la vita sparandosi in bocca con una pistola in piazza Giovanni da Lucca, a pochi metri dalla Circonvallazione Ostiense. L’allarme è stato dato da alcuni passanti, e all’arrivo della polizia, il corpo dell’uomo era ancora riverso a fianco del muretto che separa la piccola piazza alberata dalla circonvallazione, con la pistola accanto alla mano.
Immediati i rilievi degli agenti del commissariato Colombo e della polizia scientifica sulla piazza, che hanno transennato l’area intorno al punto in cui l’uomo si è tolto la vita, mentre si è subito formata una piccola folla di curiosi per chiedere informazioni agli uomini delle forze dell’ordine. Nessuno tra i presenti, però, conosceva il 72enne suicida che pure abitava non lontano dal luogo della sua morte. Impossibile trovare testimoni anche tra gli abitanti dei palazzi o tra i commercianti dei negozi che circondano lo slargo: nessuno ha sentito il rumore dello sparo, nessuno ha potuto fornire elementi utili alle indagini. Si è potuto ricostruire la dinamica del suicidio solo dal racconto dei familiari della vittima. Il 72enne sarebbe uscito di casa nel pomeriggio, mentre sua moglie dormiva, senza lasciare lettere o biglietti per spiegare i motivi del suo gesto alla donna o ai parenti. I familiari lo descrivono come una persona tranquilla, e sostengono che l’uomo non avesse mai mostrato particolari segni di disagio.