Si svuota la città, si riempiono le fontane

E mentre la città si svuota e i più fortunati si recano al mare (le ultime cifre parlano di oltre 700 mila «fortunati»), e danno l’assalto al litorale, chi rimane in città, in mancanza di meglio, sceglie di dare l’assalto alle fontane (nella foto: turisti si bagnano in piazza del Popolo). Ieri in una città deserta, presenti erano solo il gran caldo - si sono raggiunti i 35° - e i molti turisti, che non rinunciano a passeggiare per le vie del centro nemmeno con queste temperature. Unici rimedi, se di rimedi si può parlare, è girare senza maglietta oppure rinfrescarsi nelle acque zampillanti delle fontane. Data la ressa, anche il mare del litorale sarà stato «stagnante». Rimanendo in città, almeno, si saranno evitate le immancabili file.