Si terrà a Milano un incontro strategico con gli imprenditori

In Italia, la proprietà industriale, come volano per la crescita e la competitività, sembra ancora piuttosto sottovalutata. È quanto si conclude dall'analisi della dottoressa Iris Bilardo, presidente del cda della Racheli Srl, pubblicata sul nuovo numero di Dossier, che da anni attua iniziative finalizzate ad accrescere la consapevolezza di questo valore strategico.
«Abbiamo già realizzato delle iniziative all'estero - ricorda la dottoressa Iris Bilardo -. Recentemente negli Stati Uniti, di concerto con lo studio legale BMLex, abbiamo tenuto un seminario sulla due diligence relativa ai diritti di proprietà industriale nell'ambito delle operazioni societarie di acquisizione degli stessi, dal titolo The Do's & Don'ts of Acquiring Made in Italy Brands, che ha suscitato grande interesse. Stiamo dialogando con esponenti di diverse categorie professionali e il riscontro è molto positivo. Per meglio sensibilizzare i nostri clienti all'importanza di un'adeguata strategia di tutela del proprio patrimonio di proprietà industriale, stiamo organizzando un incontro-dibattito a Milano, nell'ambito del quale ci confronteremo sulle questioni ritenute più interessanti».
Prosegue l'avvocato Maria Mazzitelli: «Monitorare i diritti di proprietà industriale presenti sul mercato e quindi consultare regolarmente banche dati su marchi, design e brevetti, dovrebbe diventare una regola da seguire soprattutto per verificare gli sviluppi tecnici e tecnologici. Prima di approcciarsi al mercato internazionale, bisognerebbe procedere almeno al deposito del marchio e alla registrazione del nome a dominio nel paese di riferimento. Una buona strategia di marketing dovrebbe prevedere modalità di sfruttamento economico delle risorse di proprietà industriale».