Si tratta per «90° minuto» e la Rai fa tagli per 85 milioni

Per 90° minuto, Domenica sportiva e Sabato sprint ora parte la trattativa con la Lega calcio: se i costi dei diritti di trasmissione verranno ridimensionati, magari i programmi si salveranno. È questo in soldoni quanto emerso dal Cda Rai di ieri tutto incentrato sui risparmi. Il Cda ha approvato all’unanimità una serie di interventi proposti dal direttore generale Lorenza Lei. «Un pacchetto di interventi e azioni di risanamento per lo sviluppo pari, a regime, a circa 85 milioni che si aggiunge alla manovra di 70 milioni di euro varata a maggio 2011». In particolare, in quest’ottica di risparmio, si è valutato di: rafforzare l’offerta all-news della Rai attraverso l’integrazione delle testate giornalistiche Rai News e Televideo al fine di creare un polo in grado di competere più efficacemente nel settore dell’informazione; ottimizzare, seguendo le esigenze editoriali, la presenza all’estero con la negoziazione di un accordo strategico con una importante agenzia; rimodulare l’offerta di Rai Italia prevedendo di utilizzare la testata giornalistica all-news avvalendosi della Testata Rai Sport per la produzione de La Giostra dei goal; razionalizzare l’utilizzo delle Riprese Esterne e i modelli produttivi di realizzazione dei programmi; ridurre nell’immediato i costi di gestione del patrimonio immobiliare attraverso la cessione di cespiti non operativi.