Si ubriaca prima del match contro il San Marino Mutu espulso a vita dalla nazionale romena

L'ex giocatore della Fiorentina alza il gomito e perde la nazionale romena. Il ct: "E' un vero peccato ma le regole sono rigide". E l’ex attaccante della Fiorentina, passato in estate al Cesena: "Comprendo la sua decisione". Il calciatore in passato era stato sospeso per assunzione di cocaina e aveva anche malmenato un cameriere a Firenze

Bucarest - Adrian Mutu ne ha combinata un’altra, e questa volta gli costerà cara. L’ex attaccante della Fiorentina, passato in estate al Cesena, è stato radiato a vita dalla nazionale di calcio romena dopo essersi ubriacato la notte prima dell’amichevole contro il San Marino. "È un vero peccato - ha dichiarato Victor Piturca, ct della Romania -, ma le regole sono rigide e loro le conoscevano". Lapidaria la reazione di Mutu: "Comprendo la decisione di Piturca".

I precedenti È stato espulso a vita dalla nazionale romena anche Gabriel Tamas, compagno di avventure di Mutu. Le due radiazioni giungono un mese prima della ripresa del girone di qualificazione per gli Europei 2012. Soprannominato "il brillante", Mutu aggiunge una nuova "perla" alla sua collezione di bravate: nel 2004 è stato sospeso per assunzione di cocaina e multato dal suo club di allora, il Chelsea, per 17,2 milioni di euro. Nello scorso gennaio fu sospeso per nove mesi dalla Fiorentina per un problema di doping. Al rientro, in ottobre, il romeno ruppe definitivamente con la dirigenza viola dopo aver malmenato un cameriere di un noto locale di Firenze.