Si vota per due deputati affluenza al 7 per cento

Quasi 200mila alle urne anche oggi fino alle 15 per sostituire nel Lazio il ds Battaglia e in Calabria Loiero (Margherita)

da Milano

Urne aperte ieri e oggi dalle 7 fino alle 15 a Roma e in 36 Comuni della Calabria: 191.964 elettori divisi in 239 sezioni. Elezioni suppletive per sostituire i deputati Augusto Battaglia dei Ds e Agazio Loiero della Margherita, che hanno lasciato la Camera: il primo è assessore alla Sanità della Regione Lazio, il secondo presidente della Regione Calabria. Affluenza bassissima: alle 19 aveva votato il 7% in entrambi i collegi (alle 12 il 3,4 a Roma e il 2,4 in Calabria).
Il centrosinistra punta a riconfermare i due seggi conquistati nel 2001 e a centrare così un en plein di legislatura, visto che le precedenti suppletive svoltesi negli ultimi quattro anni si sono concluse sempre con la vittoria di esponenti dell'opposizione, anche nei collegi dove gli uscenti erano parlamentari del centrodestra.
A Roma si vota nel collegio 11, che comprende le zone don Bosco, Appio Claudio e Capannelle. In lizza Michele Meta per l'Unione e Pietro Tilia della Casa delle libertà. Meta, 52 anni, da pochi mesi riconfermato alla guida della Quercia laziale, ha vissuto buona parte della sua vita politica, gli ultimi 15 anni, in Regione, dal primo mandato come consigliere nel 1990, alla carica di assessore ai Trasporti e ai Lavori pubblici nella giunta guidata da Piero Badaloni (1995-2000), quindi di nuovo come consigliere e capogruppo dei Ds durante i cinque anni di governo Storace. Tilia, 62 anni, è espressione diretta del territorio per il quale si candida come deputato: consigliere e, dal 1995 al 1997, presidente circoscrizionale, vicepresidente del Consiglio del Municipio Roma X.
In Calabria si vota nel collegio 9, che interessa 27 Comuni della Provincia di Catanzaro e 9 di quella di Crotone. Il centrosinistra schiera Nicodemo Nazzareno Oliverio, 49 anni, tra i principali collaboratori di Franco Marini, segretario organizzativo della Margherita. Per la Casa delle libertà il candidato è Giuseppe Calzone, 66 anni, preside, già presentatosi nel 1996 nello stesso collegio, senza essere eletto.
Per il Nuovo Psi corre Saverio Zavettieri, ex parlamentare socialista e assessore regionale ai Beni culturali nella passata giunta regionale di centrodestra. Alternativa sociale, infine, presenta Guido Scalise, imprenditore agricolo trentasettenne di Petilia Policastro.
Le operazioni di scrutinio delle schede inizieranno oggi, subito dopo la chiusura dei seggi.