«Siamo al 70% delle opere Già 150mila ore di lavori»

I ponteggi sulla facciata del Duomo ci sono ormai dal 2002. I lavori sono cominciati l’anno successivo. Per il momento sono già stati spesi 9 milioni di euro. «Siamo ormai al 70 per cento del lavoro», ha spiegato Benigno Mörlin, direttore della Veneranda Fabbrica del Duomo. Con i suoi 125 dipendenti e un bilancio annuo di 15 milioni di euro si occupa dell’opera incessante di conservazione del monumento. Un compito impegnativo: basti pensare che la sola facciata del Duomo si estende per 10.500 metri quadri, che ci sono almeno 500 statue da recuperare, che sono già state restaurate 12 guglie. In tutto sono state eseguite 150mila ore di lavoro. La Fabbrica provvede anche all’escavazione e al trasporto del marmo rosa che serve per i restauri. Lo preleva dalle Cave di Candoglia nella bassa val d’Ossola gestite fin dal 1387 dalla Fabbrica prima per edificare la cattedrale e unico esempio al mondo oggi per sostituire i pezzi degradati.