Siccità, deciso lo stato d'emergenza Bersani: "C'è un piano anti blackout"

Il consiglio dei ministri approva il provvedimento speciale per il Centro Nord. "Ma - assicura Pecoraro Scanio - è una misura adottata in via precauzionale". Letta conferma: "Anche secondo la protezione civile le indicazioni sono rassicuranti"

Roma - Il consiglio dei ministri ha approvato "lo stato di emergenza idrica nel Centro-Nord in via precauzionale". Lo annuncia il ministro dell’Ambiente, Alfonso Pecoraro Scanio al termine della riunione. "Le piogge di questi giorni - aggiunge Pecoraro - non sono infatti sufficienti a supplire l’emergenza".

Letta conferma Lo stato di emergenza è un atto "preventivo" e le indicazioni della Protezione Civile sono "rassicuranti" conferma il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Enrico Letta. "Nei prossimi giorni saranno messi a punto - prosegue Letta - tutti gli strumenti giuridici che daranno la possibilità di attivare ogni soluzione, in caso di necessità, per agricoltura ed energia elettrica".

De Castro soddisfatto Il ministro dell’Agricoltura, Paolo De Castro, è "soddisfatto" della decisione di dichiarare lo stato di emergenza nelel regioni settentrionali colpite dalla siccità, ritiene che la situazione sia "grave, ma non allarmante" e "non esclude" che saranno stanziate risorse finanziarie. "La decisione - ha spiega De Castro - crea i presupposti perché la presidenza del Consiglio possa nelle prossime settimane, alla luce delle informazioni e dei dati che saranno forniti, firmare l’ordinanza che dà i poteri agli enti locali, per gestire in maniera coordinata la crisi".

Bersani: nessun rischio blackout "Non c’è nessun allarmismo per quanto riguarda l’elettricità". Il ministro per lo Sviluppo economico Pierluigi Bersani distribuisce in cdm una nota informativa sulle azioni che il ministero sta attuando per "recuperare i 6.600 megawatt che ipotizzando la situazione più acuta bisogna trovare per essere in sicurezza. Comunque non c’è nessun allarmismo". Il 7 maggio ci sarà la terza riunione del "tavolo anti-blackout" al ministero per proseguire i lavori. Bersani spiega che per situazione acuta si intende "il combinarsi di un’estate caratterizzata da un caldo record e con la disponibilità d’acqua attuale".