La Sicilia degli anni Cinquanta raccontata dai protagonisti

Verrà presentato oggi alle 18 presso la libreria Arion Montecitorio il volume Nuvola Rossa, i paradossi che si rincorrono e la maledizione siciliana (edito da Flaccovio) della giornalista Marianna Bartoccelli. A presentarlo sarà Emanuele Macaluso, direttore della rivista «Le ragioni del socialismo»; Nino Novacco, presidente della Svimez; Renzo Foa, editorialista de Il Giornale e Vito Riggio, presidente dell’Enac. Coordinerà l’incontro Antonella Rampino, redattrice de La Stampa. Nel libro cinquant’anni di storie siciliane attraverso un lunga intervista a Mimi La Cavera (oggi ha 90 anni e vive a Palermo), che racconta i suoi rapporti con Mattei, l’Eni e la politica petrolifera di quegli anni, il suo ruolo nell’operazione Milazzo, il governo autonomista degli anni ’50 quando la Dc per la prima volta andò all’opposizione e i comunisti si misero insieme con l’Msi e via via sino ai nostri giorni e alle vicende di Mafiopoli. La Cavera è stato protagonista delle battaglie per l’industrializzazione in Sicilia, cercando le alleanze necessarie anche con i comunisti, motivo per cui venne buttato fuori dalla Confindustria. Nei suoi racconti rivivono personaggi come Galvano e Raimondo Lanza, mediatori dell’insediamento Fiat realizzato da Valletta.