Sicilia, Lombardo stacca la Finocchiaro

Prime proiezioni per le amministrative regionali in Sicilia. Il leader dell'Mpa egistra un risultato del 61,4% contro il 34,3% della candidata per i democratici. Operazioni di spoglio a rilento

Palermo - Su 337 sezioni scrutinate su un totale di 5.300, Raffaele Lombardo (Mpa), sostenuto dall’intero centrodestra nella corsa alla presidenza della Regione siciliana, ottiene il 61,4% delle preferenze (86.534 voti). Per la sua diretta avversaria Anna Finocchiaro (Pd), appoggiata dal centrosinistra, solo il 34,33% di preferenze (48.388 voti). Queste invece le percentuali per gli altri 3 outsider: Sonia Alfano (Amici di Beppe Grillo) 2,21% (3.127 voti), Ruggero Razza (La Destra) 1,83% (2.583 voti) e Giuseppe Bonanno Conti (Forza Nuova) 0,2% (286 voti).

Gli exit poll del pomeriggio Secondo tutti gli exit poll, Raffaele Lombardo,candidato del centro destra sarebbe il nuovo presidente della regione Siciliana mentre Anna Finocchiaro avrebbe avuto meno preferenze, addirittura, di quelle prese la scorsa volta da Rita Borsellino che si attestò al 41,641% che venne sconfitta da Cuffaro che arrivò al 53,086%. Secondo l’exit poll fatto da Consortium per la Rai, Lombardo avrebbe fra il 49 ed il 53% delle preferenze, mentre Anna Finocchiaro, candidata del centro sinistra fra il 36 ed il 40%. Secondo l’exit poll di Sky, invece, Lombardo si attesterebbe al 51% mentre Finocchiaro al 38% .

Le operazioni di spoglio Vanno a rilento le operazioni di spoglio nei seggi elettorali in Sicilia. In molti seggi sono ancora in corso le operazioni di chiusura dei verbali. Molti scrutinatori, come confermano alcuni presidenti di seggio, sono ancora alla prima esperienza. Da qui la necessità di eseguire le operazioni con più lentezza per il timore di sbagliare.