Sicilia, sbarchi di clandestini nelle isole Pelagie

Nelle ultime 24 ore sono arrivati quattro imbarcazioni con circa 350 clandestini. L'ultimo
gommone in ordine di tempo con 68 migranti a bordo é stato intercettato
stamattina dalla guardia di Finanza a due miglia da Lampedusa. Tra gli
extracomunitari ci sono anche 13 donne

Palermo -  Sono ripresi gli sbarchi di immigrati sulle coste delle Pelagie. Nelle ultime 24 ore sono arrivati quattro imbarcazioni. L'ultimo gommone in ordine di tempo con 68 migranti a bordo é stato intercettato stamattina dalla guardia di Finanza a due miglia da Lampedusa. Tra gli extracomunitari ci sono anche 13 donne. Gli immigrati sono stati fatti salire su una motovedetta delle Fiamme Gialle e condotti in porto. Un uomo è stato portato alla Guardia medica per una crisi respiratoria e altri extracomunitari attendono le ambulanze per raggiungere il presidio sanitario perché sarebbero in cattive condizioni di salute dopo il viaggio in mare.

La scorsa notte un'imbarcazione, con a bordo circa 69 migranti, tra i quali 14 donne e nove minori di varia nazionalità, è arrivata direttamente sull'isola dei Conigli di Lampedusa. Il barcone è riuscito a sfuggire ai controlli, disposti in mare e lungo le coste, e a giungere sulla terraferma. Il gommone, di 13 metri circa, con il quale sono arrivati è stato sequestrato. Altri due extracomunitari sono stati successivamente bloccati dalla Polizia nei pressi dell'Isola dei Conigli.

E stamattina infine due barconi, con a bordo circa 70 e 150 persone, sono approdati, sulla costa dell'isola di Linosa. Ad avvistare e rintracciare gli immigrati, quando già erano sbarcati, sono stati i carabinieri che hanno già predisposto i trasferimenti degli extracomunitari nel centro di Lampedusa.