La Sicilia torna autonoma

La Sicilia si riprende la sua autonomia. Autonomia antica e sancita dallo Statuto, ma cancellata per errore - ironia della sorte - da un paladino del federalismo qual è il ministro alla Semplificazione normativa Roberto Calderoli. All’origine del fattaccio, una svista: a furia di tagliare, infatti, erano stati eliminate pure le competenze della giunta guidata da Raffaele Lombardo in materia di agricoltura e la norma istitutiva della sezione siciliana della Corte dei conti: norme sì antiche - alcune risalgono al 1948 - ma non per questo diventate inutili. A risolvere l’errore, che stava creando un vero e proprio casus belli, un chiarimento con il ministro Calderoli. Il problema sarà riparato subito, con un emendamento.