La sicurezza affidata a 1.123 telecamere

Una centrale operativa «bis» per i vigili e 123 telecamere di «ultima generazione» (in tutto diventano 1123). Sono gli investimenti del Comune per il controllo di traffico e sicurezza in città. Nel primo caso, si parla di 1.6 milioni di euro per una sala operativa d’emergenza per i ghisa, nella sede della portezione civile di via Barzaghi, pronta a sostituirsi a quella di piazza Beccaria in caso di attacchi terroristici che ne comportino l’evacuazione. Con una delibera firmata una settimana fa, invece, la giunta ha stanziato 1 milione per sostituire 27 telecamere di controllo del traffico ormai obsolete e 96 per la videosorveglianza del territorio. Impianti di nuova generazione, con zoom e funzione day/night. «Gli investimenti per la sicurezza sono notevoli - spiega il vicesindaco Riccardo De Corato -. Ma vogliamo usare tecnologie sempre più sofisticate per mettere in difficoltà chiunque avesse intenzione di colpire Milano». Contro il terrorismo, ammette, «l’attenzione è alta perché siamo in un periodo sensibile, entro un mese e mezzo la città andrà due volte alle urne».