Sicurezza, An chiede consiglio straordinario

In seguito ai fatti del Trullo i consiglieri di An in XV municipio hanno chiesto ieri un «consiglio straordinario sulla sicurezza». «I fatti di queste ultime ore - spiega il capogruppo Marco Palma - le lamentele dei cittadini per l’immigrazione ormai fuori controllo con la presenza di veri e propri accampamenti spontanei hanno avuto risposte parziali da altrettanto disarticolati sgomberi. Chiedo al delegato alla sicurezza Pavoncello, non volendo escludere aprioristicamente nessuno, di convergere su questa proposta di An». «Mi auguro aggiunge - che anche da parte del centrosinistra ci sia questa esigenza: Marconi, Portuense, Trullo, Magliana, Magliana Vecchia, Corviale Muratella e Ponte Galeria sono uniti in un unico filo conduttore, da un aumento costante di reati contro il patrimonio e la persona che, rispetto agli ultimi anni, non hanno paragoni di riferimento. La problematica integrazione di alcune etnie è un problema di sicurezza, ma è errato confondere un evento criminoso con un quartiere. Mi rapporterò anche il capogruppo alla Provincia Benvenuti ed al Comune Marsilio al fine di poter presentare una richiesta analoga a Palazzo Valentini ed in Campidoglio conclude Palma affinché in questa città oltre che dei derby si possa tornare ad affrontare questi argomenti con la opportunità che meritano». È allarmato anche il presidente del XV municipio Gianni Paris, che ha chiesto di partecipare al comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza convocato per domani: «Se mi inviteranno a partecipare - promette Paris - chiederò che le forze dell’ordine garantiscano nel territorio la loro presenza, magari anche con un presidio mobile, presente tutti i giorni». «In questi anni - aggiunge Paris - su questi fronti c’è stata latitanza: sono anni che chiedo di garantire una presenza seria delle forze dell’ordine: bisognava reprimere prima certi fenomeni di piccola devianza che poi si sono inevitabilmente allargati».