Sicurezza, in Fiera prodotti e tecnologie per proteggere aree pubbliche e private

Soluzioni poco invasive e tecnologicamente sempre più avanzate, pensate per evitare ogni rischio. A Sicurezza 2012, biennale internazionale che si terrà in Fiera Milano dal 7 al 9 novembre, protagonista un settore sempre più presente nella vita di tutti i giorni. <strong><strong><a title="Fiera Milano il mondo del business" href="http://www.ilgiornale.it/fiera_milano/speciale-id=141-tipo=111-rss=0" target="_blank"><strong><em>GUARDA LO SPECIALE</em>: FIERA MILANO il mondo del business</strong></a></strong></strong>

Dal grande stadio affollato di tifosi alla casa privata in città o in una località di vacanza, dal caveau di una banca alle affollate aree di transito dei più grandi aeroporti o alle stazioni ferroviarie e della metropolitana, dal traffico brulicante delle strade nelle metropoli al  passeggio dei visitatori in un museo.
Ambienti e situazioni differenti, utenti differenti, una sola necessità: sicurezza.
Monitoraggio e videosorveglianza non sono solo figli del timore di atti terroristici o della paura di malintenzionati in azione, ma una necessità reale, a tutela delle persone e delle cose in ogni ambito della vita. Con una domanda sempre maggiore.

Così,  nel 2011 il settore security ha registrato un fatturato di 1.917 milioni di euro, in crescita del 4,9% rispetto al 2010 (fonte: Anie Sicurezza) e le aziende impegnate nello sviluppo di tecnologie legate a questa attività continuano a puntare sull’innovazione. Il segno positivo riguarda sia l’andamento del mercato interno (+3,4% rispetto al 2010), sia quello estero. A fine 2011, nel confronto con il 2010, le esportazioni di comparto, pur rappresentando un valore ancora contenuto e pari a 250 milioni di euro, hanno registrato una decisa crescita (+22,9%), confermando il trend positivo dell’anno precedente (+18,9% la variazione annua rispetto al 2009).

Per questo, gli operatori del settore cominciano a guardare con interesse a Sicurezza, l’evento biennale internazionale in calendario a Fiera Milano dal 7 al 9 novembre prossimi dedicato ai professionisti di antintrusione, rilevazione antincendio, difese passive, home & building automation, sicurezza informatica, intelligence e antiterrorismo, prodotti e servizi per forze di polizia e vigilanza privata.
Quattro i grandi obiettivi su cui si focalizza l’edizione 2012: favorire l’innovazione, grazie all’ampia vetrina di prodotti e soluzioni; promuovere l’integrazione, cioé il dialogo e il confronto tra tecnologie e settori affini; offrire momenti di formazione professionale e diffondere la cultura della sicurezza per favorire la crescita del settore.

Varietà di situazioni da proteggere e necessità e di tecnologie innovative rendono sempre più interessante il panorama della sicurezza, con idee che sembrano uscire da film di spionaggio ma sono realtà, e progetti che puntano a migliorare la qualità vita di tutti. Il termine sicurezza viene quindi declinato in diversi settori, con diverse modalità, prodotti e tecnologie.
Ecco quindi aziende produttrici di nebbiogeni, sistemi in grado di generare un denso fumo atossico che disorienta il ladro introdottosi in banca o in altri ambienti a rischio: combinato con la chiusura automatica delle uscite di sicurezza, questo ritrovato consente di "catturare" il malintenzionato, senza alcun rischio fisico per lui e per gli operatori.

Anche le case possono essere tenute sotto controllo quando siamo in vacanza, con sistemi di videosorveglianza a distanza che consentono di tenere d’occhio gli ingressi attraverso il proprio telefonino e di verificare immediatamente da remoto, nel caso di allarme, l’eventualità di incendio o di intrusione.
Ma mentre alcuni ambienti sono "sotto chiave", altri spazi, per forza di cose si trovano alla mercé di tutti: è il caso delle strade cittadine, ormai sempre più monitorate da avanzati sistemi di videosorveglianza.
Oggi però le telecamere possono non bastare e in alcuni casi, come Milano, si lavora soprattutto per creare una rete di monitoraggio in grado di condividere le informazioni di più sistemi di sorveglianza, per un intervento più immediato e sicuro in ogni situazione.
Anche ambienti pubblici come aeroporti, stazioni e stadi, oppure ad alto afflusso di persone, come musei e siti archeologici, hanno bisogno di sistemi di sicurezza particolari e sempre meno invasivi.
Così, oltre a ingressi obbligati e monitorati da metal detector e tornelli, ecco sistemi di rilevazione perimetrale installati in aree sensibili da custodire o sorvegliare, oppure sensori che rilevano il peso di un corpo su un pavimento o il cambiamento del calore di un ambiente: sistemi in grado di migliorare la sicurezza, prevenire gli incendi, evitare i furti.

"Il mercato della sicurezza - spiega Marco Serioli, Exhibitions Division Director di Fiera Milano – sta vivendo una svolta epocale che si concretizza in una crescente pervasività delle tecnologie in tutte le componenti dei sistemi di sicurezza, dall’antintrusione, al controllo degli accessi, alla videosorveglianza, ai sistemi antincendio. E’ una sfida che Sicurezza ha deciso di cogliere, progettando una manifestazione che sia una vera e propria fotografia di un settore che sta cambiando e che offra al suo pubblico un irrinunciabile strumento di informazione e aggiornamento professionale".

In un contesto così dinamico, che, il mercato sta mostrando concretamente  di apprezzare la proposta di Sicurezza 2012, che non solo sta registrando numerose conferme da parte di aziende leader del settore ma anche new entry di realtà altamente rappresentative.

Sicurezza 2012 rappresenta per tutti i protagonisti del comparto – costruttori, distributori, installatori, system integrator, grandi utilizzatori, istituzioni e forze dell’ordine – un appuntamento unico per aggiornarsi sulle principali novità di prodotto, ma anche occasione di incontro e aggiornamento professionale la cui qualità è garantita dalla collaborazione con partner d’eccezione quali le principali associazioni della filiera - ANIE Sicurezza, Assosicurezza, AIPS, AIPSA, ANVU, Assistal, Assiv, Unicri, solo per citarne alcune – media specializzati e istituzioni che ne sfrutteranno il palcoscenico per fare il punto sulle tematiche di maggior interesse.

Fra i temi che verranno affrontati nel calendario di incontri: problematiche e gli adempimenti normativi legati ai temi della sicurezza e della privacy; la tematica IP e i vantaggi dell’integrazione; la sicurezza urbana, con il caso di Milano; la tutela dei grandi eventi e dei siti a rischio;  l’evoluzione dei sistemi per il trattamento del denaro e delle agenzie bancarie.