Sicurezza I sindacati di polizia si schierano con il Comune

I poliziotti avevano fatto la «bocca» alle promesse del Comune. Avevano sperato che quei 300mila euro annunciati dall’assessore Francesco Scidone al termine dell’audizione con le commissioni consiliari competenti fossero ormai in cassaforte. Dopo che la prefettura ha fatto notare come quei soldi in realtà non fossero un «regalo» ma solo quanto dovuto (anche in ritardo) per l’accordo sul Patto per la sicurezza, tanto che verranno impiegati come meglio riterrà opportuno il comitato per l’ordine e la sicurezza, i sindacati di polizia fanno la voce grossa. E criticano lo stesso prefetto per ’intervento «Ci spiace questo suo annuncio - scrive il Sap in una nota - anche perché nel comitato non sono presenti i sindacati che rappresentano gli operatori di polizia». Anche il Coisp si lamenta. «Da mesi denunciamo anche in via formale le gravi carenze della questura di Genova - scrive il sindacato - Prendiamo atto con rammarico che certe problematiche subiscano una certa risonanza solo se affrontate in ambito politico». Appunto, è solo una questione politica.