Sicurezza in Irak: il 28 maggio i colloqui Usa-Iran

da Islamabad

L’Iran e gli Stati Uniti avranno colloqui a livello di ambasciatori il 28 maggio in Irak per discutere della sicurezza in quel Paese. Lo ha detto ieri nella capitale pachistana Islamabad il ministro degli Esteri iraniano Manuchehr Mottaki. Che gli incontri bilaterali, limitati alla situazione irachena, si svolgessero a Bagdad era stato deciso giorni fa, ma restava da stabilire la data.
Washington intende valutare come Teheran possa svolgere «un ruolo positivo» nell’Irak del dopo Saddam, soprattutto considerando l’influenza politico-religiosa di Teheran sugli sciiti iracheni, che costituiscono la maggioranza degli iracheni.
Uno dei principali motivi di attrito tra Usa e Iran è il programma nucleare iraniano. E ieri il presidente americano George W. Bush ha minacciato nuove sanzioni Onu.