Sicurezza stradale, l’Ania in campo

da Milano

Anche quest’anno durante le vacanze natalizie il motto sarà «Brindo con Prudenza». La Fondazione delle compagnie di assicurazione per la sicurezza stradale, cioè la Fondazione Ania, e la Polizia di Stato, infatti, organizzano per il secondo anno consecutivo la campagna di sicurezza stradale «Brindo con prudenza», ovvero la versione invernale dell’iniziativa «Guido con prudenza». L’iniziativa ha l’obiettivo di diffondere tra i giovani comportamenti di guida prudenti, stimolando una riflessione tra i ragazzi che frequentano discoteche e locali notturni, per promuovere la figura del guidatore designato e prevenire le cosiddette «stragi del sabato sera». Durante il weekend che si conclude oggi e quello del 6 gennaio 2008, in 10 discoteche delle province di Ancona, Brescia e Ravenna, all’ingresso dei locali che aderiscono all’iniziativa, sarà collocato un corner della sicurezza stradale, in cui verrà distribuito materiale informativo. I ragazzi giunti in discoteca saranno invitati dalle hostess della Fondazione Ania a nominare il proprio guidatore designato, cioè colui che sceglierà liberamente di non bere per riaccompagnare a casa i propri amici in piena sicurezza. Il giovane sarà riconosciuto grazie a un gadget identificativo e a fine serata, se avrà mantenuto il proprio impegno, sarà premiato con la maglietta dell’iniziativa. Inoltre, chi vorrà, potrà ritirare un etilometro e verificare liberamente il proprio stato psicofisico per poi decidere, più consapevolmente, se guidare o meno. La Polizia stradale, invece, avrà il compito di intensificare i controlli sulle strade. Se i ragazzi, all’uscita dalle discoteche, una volta fermati, risulteranno negativi alla prova dell’etilometro, riceveranno direttamente dalla pattuglia un ingresso gratuito in discoteca per il weekend successivo.
Sempre la Fondazione Ania ha presentato la «Scatola rosa» per le donne al volante, annunciando l’installazione dei primi 2mila dispositivi. Si tratta di un sistema satellitare di piccole dimensioni che può essere volontariamente applicato su qualsiasi auto. Questo dispositivo, in pratica, garantisce un pronto soccorso immediato in caso di incidente, un servizio personalizzato di assistenza stradale e un sos di emergenza a tutela della sicurezza personale. Da gennaio, infine, verrà realizzata un’area «rosa» dedicata all’iniziativa nel portale www.smANIAdisicurezza.it. Ogni donna potrà seguire un percorso per migliorare la propria formazione teorica e pratica alla guida.