Sicurezza stradale: Rosolino testimonial

L’olimpionico di nuoto Massimiliano Rosolino sarà «testimonial» della campagna per la sicurezza stradale organizzata dalla Provincia di Latina. Il progetto è stato illustrato ieri dall’assessore alle Politiche sociali dell’amministrazione provinciale, Fabio Bianchi, alla presenza tra gli altri del vice prefetto Antonio Reppucci, del comandante provinciale della polizia stradale Bruno Agnifili e di quello della compagnia carabinieri di Latina, Alessandro Sessa, coinvolti nell’iniziativa. «Spesso ci preoccupiamo del posto di blocco o dei punti che perdiamo dalla patente - ha detto Rosolino -, ma questo è un atteggiamento sbagliato, dobbiamo pensare anzitutto al valore della vita».
Il progetto prevede tre fasi. Si partirà con una campagna di sensibilizzazione su tutto il territorio provinciale, quindi ci saranno i presidi nei pressi di locali da ballo con allestimento di spazi comunicativi e azioni di sensibilizzazione verso la sicurezza stradale, infine la settimana provinciale della sicurezza.
«Il progetto - ha spiegato l’assessore Fabio Bianchi - si rivolge a tutti gli automobilisti e in particolar modo ai ragazzi delle scuole superiori e ai giovani che frequentano le discoteche, vista la gravità del fenomeno delle stragi del sabato sera».
Dall’inizio dell'anno sono morte a Latina 33 persone, mediamente sono un centinaio l’anno i decessi sulle strade della provincia pontina.