Sicurezza stradale Tangenziale nord la più pericolosa di tutta la Provincia

«Make Roads Safe» ovvero rendiamo le strade più sicure. Questo è il nome della campagna per la sicurezza stradale a cui aderisce l’Automobile Club Italiano e la sezione milanese dell’Aci con il suo presidente Pier Lorenzo Zanchi. Secondo i dati diffusi ieri la strada più pericolosa della nostra provincia è la tangenziale nord, con 9,3 incidenti per km. Segue la Statale 36 del lago di Como e dello Spluga (8,8 incidenti per km), la tangenziale est (8,7), la ovest (7,5), la A8 Milano-Varese (7,4), la A4 (7,4) e la A1 (6,8).
«Concentrare gli sforzi sulle strade più pericolose - spiega Zanchi -, ogni euro investito assicura un risparmio di 20 euro sui costi sociali dovuti agli incidenti. Gli incidenti stradali sono una piaga sociale ed economica che ha bisogno di prevenzione prima ancora che di cura». I benefici sarebbero evidenti per l’economia: nel 2007 nella provincia di Milano si sono verificati 25.662 incidenti con 244 morti e 34.137 feriti. Insomma si tratta di sensibilizzare ancora di più le istituzioni internazionali, le amministrazioni nazionali e quelle locali promuovendo interventi per arrestare l’incidentalità. Il rapporto della commissione per la sicurezza stradale globale evidenzia che le vittime di incidenti stradali aumenteranno del 46% nei prossimi dieci anni. Da 1,3 milioni di morti del 2008 si arriverà fino a 1,9 milioni nel 2020. «Bisogna concentrare gli sforzi contro l’incidentalità stradale - sostiene il pilota di Formula 1 Felipe Massa - dato che è la prima causa di morte tra i giovani nel mondo».

LA CLASSIFICA DELLE DIECI
STRADE PIÙ PERICOLOSE
A 52 Tangenziale Nord di Milano
SS 036 del Lago di Como e Spluga
A 51 Tangenziale Est Milano
A 08 Milano-Varese
A 04 Torino-Trieste
A 01 Milano-Roma
SS 415 Paullese
SS 035 dei Giovi
SS 494 Vigevanese