«La sicurezza tema sentito»

Bologna. «Ultimo o quart’ultimo posto non fa differenza. So che il tema sicurezza è fortemente sentito in città e ci sono problemi sui quali stiamo lavorando per garantire a chi vive qui le migliori condizioni possibili». Il sindaco di Bologna, Sergio Cofferati, commenta così la classifica pubblicata dal Sole 24 ore che vede il capoluogo emiliano all’ultimo posto per ordine pubblico e la sicurezza.
Cofferati ha fatto notare che «negli indici c’è qualche elemento distorsivo, dettato dal fatto che i bolognesi denunciano tutto ciò che è giusto denunciare e forse altrove ciò non accade». Secondo il sindaco in altre città, «c’è più rassegnazione, rinuncia; qui invece c’è la volontà di rispettare la legge anche attraverso la denuncia».
Questo «comportamento può portare a qualche distorsione nella costruzione delle graduatorie e, paradossalmente, risulta che in città più grandi e tradizionalmente più esposte della nostra le denunce appaiono in numero minore» ha detto Cofferati, giudicando «rigoroso e corretto» l’atteggiamento dei bolognesi.