Sicurezza, verde e parcheggi Ecco la città del popolo azzurro

Sicurezza, sicurezza e ancora sicurezza. Hanno le idee chiarisime i milanesi su passato, presente e futuro della città. Arrivato il tempo della pagella per la giunta Albertini e della lista della spesa per il suo successore, il popolo di Fi si guarda allo specchio. Occasione è l’avvio della campagna elettorale, il 19 novembre scorso. Gazebo nelle strade e nelle piazze della città e un questionario distribuito. Quattro domande semplici semplici per dare un giudizio sugli otto anni della giunta Albertini e offrire suggerimenti e idee. Quesiti a cui ha disciplinatamente risposto anche il sindaco. Regalandosi un bel voto, ma precisando che «c’è sempre la possibilità di migliorare».
Ora sono arrivati i risultati. Messe in ordine, catalogate e ridotte a numeri, le risposte regalano un utilissimo vademecum per la candidata del centrodestra Letizia Moratti. La prima domanda chiede un giudizio sull’operato della squadra Albertini. E così si scopre che le cose migliori sono state fatte per il verde (43,8 per cento), per la sicurezza (35,1), per gli anziani (34) e per la cultura e i grandi eventi (30,6). Immutato il primo posto nelle cose da fare. Se diventassero sindaco, gli interpellati si occuperebbero di sicurezza (8,3 per cento), parcheggi (7,6), pulizia delle strade (6,1) e cura dell’ambiente (4,1). Dal generale al particolare si passa dalla città al quartiere. E qui al primo posto sale il traffico con un bel 15,9 per cento. Davanti all’onnipresente sicurezza (11,7), alla pulizia delle strade e ai parcheggi. Temi che tornano, dunque, a testimonianza di come i nervi scoperti del tessuto urbano siano sempre gli stessi.
«La sicurezza è molto richiesta - commenta Tiziana Maiolo, commissario vicario del coordinamento cittadino di Fi -. Ma dalle risposte si vede come in molti siano soddisfatti per il miglioramento che, grazie ad Albertini, c’è stato a Milano. Certo anche per il futuro si chiede sempre una maggiore attenzione. Così come per il verde». Inevitabile, per l’assessore ai Servizi sociali, la soddisfazione per la risposta che riguarda i progressi fatti nell’assistenza agli anziani. «Un tema fondamentale anche per il futuro - sottolinea -. Migliorare loro la vita deve essere un impegno per tutti. Traffico, pulizia e ambiente mi sembrano essere le priorità indicate. Buono anche il risultato per Fi. La gente ci chiede di continuare così e di mantenere le promesse. Incredibile, invece, che manchi comunicazione nel partito del grande comunicatore». Proposte da portare alla Moratti? «Certo, già lunedì quando la incontreremo».