Il Siena beffa il Messina a tempo scaduto

da Siena

Il Messina segna e si illude, il Siena recupera e allo scadere vince e sale a quota 11: 3-1, Riganò, poi Konko, Frick e Cozza, due espulsi nel Messina e uno nel Siena (ma all’88’, Candela). E dire che in Toscana la partita per i siciliani si era messa bene dopo il ko di Parisi, sostituito al 13’ con Rea. La cosa non ne frenava la corsa e il Messina al 19’ trovava un meritato vantaggio grazie a Riganò, dal dischetto. Cross dalla sinistra di Masiello, Molinaro spingeva da dietro la punta, rigore netto e sciocco perché la palla era già stata respinta.
Ottima possibilità per i toscani di pareggiare al 31’ (Vergassola sul fondo da 13 metri), 1 a 1 che arriverà al 44’: punizione sulla barriera di Chiesa, da Locatelli in mezzo per Konko, esterno destro e gol di questo giovane che è un prestito della Juve. Finale concitato che culminerà nell’espulsione di Cordova a tempo chiuso. Il cileno, già ammonito, protesterà con l’arbitro per una barriera messa male e incasserà un rosso diretto. Messina in 10 per 24 minuti perché Coppola, già ammonito, calciava lontano il pallone per perdere tempo, nuovo giallo (fiscale, il solito Ayroldi) e quindi rosso: fuori. Messina in 9 contro un Siena sempre più arrembante e capace di trovare due gol e tre punti subito prima e subito dopo il 90’, con Frick e poi Cozza.