Siena brinda col doppio Chiesa

Stefano Tesi

da Siena

Con una doppietta del solito Chiesa, che quasi allo scadere del primo tempo trasforma un ineccepibile rigore concesso dall'arbitro Brighi per fallo di Agostini sullo stesso attaccante e al 13' della ripresa fulmina dal limite l'incerto portiere Carini, il Siena liquida la pratica Cagliari e, un po' a sorpresa, alla fine della prima giornata di campionato si ritrova in testa alla classifica.
Era stato il Cagliari però ad andare in vantaggio al 9' con una fulminante azione in verticale Suazo-Esposito: il giovane attaccante, lanciato in profondità, entrava in area e faceva secco di sinistro l'incolpevole estremo senese. Il vento cambiava nella ripresa, quando De Canio inseriva Alberto e Falsini e il Cagliari perdeva slancio e brillantezza. La svolta arriva al 13', quando Chiesa sorprende Carini dal limite. A nulla serve la reazione degli ospiti, che nel forcing finale sfiorano un paio di volte il pareggio, né l'espulsione di D'Aversa, che al 31' del secondo tempo si fa scioccamente cacciare per un pugno dato a Ferrarese a palla lontana.